Pedalando tra i Castelli della Loira


La Valle della Loira è sinonimo di Castelli. Tutta la regione dove i sogni e la fantasia prendono vita e realtà in mezzo ad una natura generosa fatta di distese di girasoli, campi coltivati e vigneti, e soprattutto intricate foreste dove è facile immaginare eleganti carrozze e cavalieri avvolti nei mantelli. Ed ecco apparire i castelli: Chenonceaux, un fastoso ed elegante ponte sullo Cher; Chaumont, delicata fortezza nella foresta; Blois, dove passò la storia di Francia; Amboise, castello reale, custode della tomba di Leonardo da Vinci; Villandry, con gli incredibili giardini; Chambord che, con i suoi 380 camini e le 406 sale, rappresenta l'apoteosi dell'epopea castellana della Loira. Vi proponiamo di scoprire queste meraviglie con un comodo cicloturismo su terreno praticamente pianeggiante, su strade secondarie e carreggiate in mezzo a foreste o sentieri d’argine sulle rive della Loira e dei suoi affluenti. Una natura splendente ed uno scenario magico ed intenso da assaporare lentamente.

Programma di 7 giorni 6 notti

1 giorno Italia/Orleans Arrivo dei partecipanti ad Orléans, Sistemazione in hotel con cena, presentazione del percorso che ci aspetta nei prossimi giorni.

2 giorno Orléans-Saint Dyé (52 km) Oggi dedichiamo la mattinata alla scoperta della città: la cattedrale di Santa Croce, più volte distrutta e ricostruita e oggi ricchissima di opere d’arte, il municipio in stile rinascimentale e la torre del 1455 che ospita la Coeur de Lys, l’antica campana che rintoccò nei momenti bui della cittadina. Nel primo pomeriggio iniziamo la nostra pedalata lungo il corso del fiume Loira arrivando a Meung sur Loire, caratteristico paesino Patrimonio Unesco che offre particolari scorci e esempi architettonici di rilievo. Dopo aver ammirato proprio qui il nostro primo castello, raggiungiamo Saint Dyé in serata: pernotteremo nella stessa cittadina che ospitò La Fontaine, Molierè e D’Artagnan!

3 giorno Saint Dyé-Blois (50 km) Ci addentriamo nell’immenso parco che circonda il castello di Chambord, il più conosciuto e spettacolare della Loira. Il re che lo fece costruire vi soggiornò per soli 42 giorni, in quasi 32 anni di regno... una vera follia! E’ considerato il primo edificio moderno della storia per via della sua simmetria, e pare sia stato progettato da Leonardo da Vinci. Continuiamo in sella fino al Castello di Cheverny, che i lettori di Tin Tin riconosceranno: compare infatti, con il nome di Castello di Moulinsart, in due album culto del fumetto francese, trasformati anche in film da Spielberg. Dopo la sosta, ultima pedalata fino al nostro hotel a Blois.

4 giorno Blois-Amboise (45 km) Al mattino visitiamo Blois e il suo imponente castello, che con le sue quattro ali in stili diversi è un po’ la sintesi dell’architettura francese dell’epoca. Una prima pedalata attraverso la foresta demaniale ci conduce al paesino di Onzain, mentre oltre il fiume possiamo ammirare il castello di Chaumont. Dopo le foto di rito, proseguiamo verso Amboise dove ci aspetta una delle visite più attese di tutto il tour: il castello di Clos-Lucé, la casa dove soggiornò Leonardo da Vinci fino alla sua morte, nel 1519. Nel parco antistante è stato allestito un museo a cielo aperto dedicato alle sue geniali invenzioni.

5° giorno Amboise-Tours (52 km) Ci lasciamo il paese alle spalle e ci addentriamo nella foresta di Amboise, sbucando davanti allo scenografico castello di Chenonceau, costruito a ponte sul fiume Cher. Questo elegante maniero è detto anche “delle tre dame” perché vi si succedettero nella proprietà Katherine Briconnet, Diana di Poitiers e Caterina De Medici. E’ sicuramente uno dei castelli più belli del tour: il maestoso viale, gli ampi giardini, il vivaio e il curioso labirinto preannunciano la grandezza dell’edificio che conserva dipinti di Tintoretto, Correggio e Rubens oltre a una rarissima collezione di arazzi fiamminghi del XVI secolo. Dopo la visita seguiamo il corso del fiume Cher lungo strade sterrate e senza traffico fino a raggiungere la città di Tours che ci ospiterà per due notti.

6 giorno Tours-Villandry-Tours (45 km) Pedaliamo nel lembo di terra tra i fiumi Loira e Cher fino al castello rinascimentale di Villandry, famoso per i sei lussureggianti giardini ornamentali: l’intero parco è tutelato e viene curato secondo metodi naturali, senza l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici. Rientriamo a Tours sempre lungo il corso del fiume Cher per la nostra ultima serata in Loira! Anche grazie alla sua Università, Tours è una cittadina piuttosto vivace: potremo fare una passeggiata nel suo bel centro storico. Cena libera, noi vi consigliamo di provare le tipiche crepes.

7 giorno Tours/Italia Dopo colazione, partenza partecipanti per rientro in Italia.  
 
La quota comprende 06 pernottamenti con colazione in camere doppie con servizi privati; 3 cene; trasporto bagagli; nostro accompagnatore; automezzo di supporto.
 
La quota non comprendeviaggio fino a Orléans e ritorno da Tours; le bevande; i prati non compresi; entrate a musei e castelli; mance; quanto non contemplato nella voce “La quota comprende”. Noleggio biciclette € 70,00
 
Spese apertura pratica € 20,00 Obbligatorie, per persona. Comprendono l’assicurazione medico-bagaglio; sono utilizzate anche per finanziare progetti di compensazione delle emissioni di CO2 derivanti dalla partecipazione ai viaggi.
 


Offerte e destinazioni



Contattaci

Per informazioni su viaggi ed offerte in Italia, programmazione itinerari ed escursioni per agenzie viaggi, pacchetti turistici per individuali, servizi guidati in città d'arte per gruppi, compilate il modulo di contatto:





Trattamento dei dati:
Concedo il consenso *

Informativa estesa sull'uso dei cookies