Campania Felix: Reggia di Caserta, Capua e Sant' angelo in Formis


Programma di 3 giorni 2 notti

1 giorno Arrivo dei Sigg.ri partecipanti alla Reggia di Caserta. Visita guidata agli Appartamenti Storici. Il percorso prevede la visita approfondita degli ambienti di rappresentanza e delle camere private dei re Borbone, dove si possono ammirare mobili, soprammobili, lampadari e sculture di grande pregio. Dopo le prime Anticamere, si percorrono le Stanze dell'800 con quadri storici e pregiati stucchi dorati, e le Retrostanze che custodiscono preziosi oggetti, che testimoniano la bravura e la maestria degli artigiani locali e stranieri. La seconda parte del percorso è dedicata alle Sale del '700, abbellite da sete pregiate, orologi dalle forme curiose e raffinate porcellane. In questi ambienti Ferdinando e Maria Carolina ricevevano i loro amici più intimi.

Sosta per il pranzo in loco e nel pomeriggio, passeggiata nel Parco e Giardino Inglese.Nello scenografico viale centrale del Parco della Reggia, lungo più di 3 km, si possono ammirare imponenti fontane, abbellite da gruppi scultorei che raccontano antiche storie mitologiche ed alternate da rigogliosi spazi geometrici. Al suo interno si incontra il suggestivo e silenzioso Giardino Inglese, voluto dalla regina Maria Carolina come luogo di svago.Tra sentieri irregolari ed estesi prati, convivono varietà di piante esotiche ed antichità classiche. Alla fine del percorso, trasferimento in hotel per cena e pernottamento.

2 giorno mattino trasferimento al Real Belvedere di San Leucio. Lì dove sorgeva il  cinquecentesco casino di caccia dei principi Acquaviva, Ferdinando IV di Borbone decise nel 1773 di realizzare qualcosa di molto più utile per il Regno e così fonderà una Real Colonia dedita esclusivamente alla lavorazione della seta.Oggi il Belvedere di San leucio è uno straordinario museo industriale che consentirà ai visitatori di apprendere l'antico e affascinante mondo della lavorazione della seta grazie ai restaurati macchinari d'epoca  che produssero broccati, lampassi e velluti la cui fama oltrepassò i confini nazionali.
Trasferimento a Capua per pranzo tipico e nel pomeriggio, visita guidata a Santa Maria Capua Vetere, alla scoperta della città che Cicerone definì “Altera Roma”: l'antica Capua, la città del popolo di Annibale, che oggi corrisponde alla moderna Santa Maria Capua Vetere. I suoi monumenti evocano la gloria del passato: l'Anfiteatro Campano, il Mitreo, il Museo Archeologico dell'Antica Capua ed il Museo dei Gladiatori…. Imponenti e maestosi sono i resti dell'Anfiteatro di età augustea, che, per le sue dimensioni, è il secondo, dopo il Colosseo. Di forma ellittica, aveva quattro piani decorati con statue, mentre la cavea (sedili per gli spettatori) poteva ospitare quasi 50.000 persone. Suggestivo ed emozionante percorrere con noi gli oscuri sotterranei dove si allenavano gli acclamati gladiatori e si preparavano gli animali ai combattimenti più feroci. Il l Mitreo è un tempio sotterraneo usato per il culto del dio persiano Mitra, che risale al II secolo d.C. ed è molto ben conservato; una buia aula rettangolare, dove, nella parete di fondo, si conserva il colorato affresco che rappresenta il dio Mitra che uccide il toro, sacrificio finale del rito orientale. Il Museo Archeologico dell'Antica Capua ospita reperti ed oggetti provenienti da tutto il territorio occupato dalla florida città romana.
Alla fine di questo pòercorso estremamente suggestivo, trasferimento in hotel per cena e pernottamento. 

3 giorno  mattino visita guidata alla Basilica benedettina Sant'Angelo in Formis. L'attuale aspetto della  Basilica di Sant'Angelo in formis si deve ai Benedettini di Montecassino  e in essa sono custoditi affreschi dell' XI sec. che, a buon ragione, sono considerati tra i più importanti di tutto il romanico campano. Sulle rovine del tempio di Diana Tifatina fu eretta nel X secolo una Chiesa poi ampliata e riedificata per volontà del famoso e potente abate di Montecassino, Desiderio. Entrando nel luogo sacro il visitatore sarà avvolto da mirabili affreschi che coprono  le pareti delle tre navate e che raccontano, oggi come nel passato, le storie salienti del Vecchio e del Nuovo Testamento e solo i più fini osservatori comprenderanno che i loro piedi calpestano il pavimento di quell'antico tempio dedicato alla dea della caccia, Diana.

Alla fine della visita, sosta per pranzo e partenza partecipanti.
 
Quota per Individuali su richiesta. Possibilità di effettuare il tour con minigruppo di 10-15 partecipanti.


Offerte e destinazioni



Contattaci

Per informazioni su viaggi ed offerte in Italia, programmazione itinerari ed escursioni per agenzie viaggi, pacchetti turistici per individuali, servizi guidati in città d'arte per gruppi, compilate il modulo di contatto:





Trattamento dei dati:
Concedo il consenso *

Informativa estesa sull'uso dei cookies